NIKON F4 (1988)


Sicuramente una delle fotocamere più rivoluzionarie della fine degli anno ’80 che porta gli standard qualitativi e di ripresa a livelli fino ad allora impensabili.  Ovviamente la Nikon F4 è stata concepita per un utilizzo professionale e come tale dispone un parco di accessori per tutte le occasioni, dalla fotografia macro a quella in studio per poi passare a quella sportiva fino a quella naturalistica. La versione di questo articolo è quella base quindi più piccola e leggera delle versioni potenziate. Sono presenti innovazioni come ad esempio la lettura esposimetrica Matrix, media ponderata e spot,  l’autofocus con gli appositi obiettivi AF, il sistema di rilevamento pellicole DX che informa gli automatismi della fotocamera quale pellicola è stata inserita. Nel pentaprisma di nuova concezione, si leggono tutti i dati utili alla ripresa come ad esempio i tempi, diaframma, contafotogrammi, spia flash, punto di messa a fuoco e la scala di compensazione. Oltre agli obiettivi AF,  può montare tutti gli altri obiettivi prodotti dal 1959 in poi quindi anche i non AI grazie allo sblocco della levetta di accoppiamento. E’ equipaggiata anche con un motore di avanzamento pellicola che funziona anche per il riavvolgimento della stessa. E' stata prodotta soltanto nella versione nera dal 1988.

Alcune caratteristiche:

  • Tempi di posa: da 30 a 1/8000 di sec. + posa B e T
  • Otturatore: a tendina in fibra di carbonio
  • Sensibilità: da 6 a 6400 ASA
  • Sincro flash: 1/250 di sec.
  • Peso: 1000 g.



Commenti

Post più popolari