NIKON F5 (1995)


Verso la metà degli anni '90, mentre la casa giapponese stava già pensando allo sviluppo di nuove fotocamere digitali, immise sul mercato la Nikon F5 che già da subito ha dimostrato quanto fosse completa e futuristica tanto da essere presa come base per le future fotocamere digitali professionali come ad esempio la Nikon D1. Il suo corpo robusto in lega di alluminio pressofuso, racchiude quanto di meglio si potesse avere all'epoca, funzioni che troviamo ancora oggi sulle fotocamere digitali. Ci sono molte innovazioni come ad esempio il sistema esposimetrico Color Matrix 3D, il controllo flash TTL a 5 settori, la lettura autofocus viene fatta sfruttando l'area spot, effettua riprese in sequenza fino a 8 fps in autofocus e lo stesso motore riavvolge la pellicola in 4 sec., l'otturatore a doppia lamina con il sistema diagnostico automatico testato per 150.000 scatti, sia i motori che lo specchio sono stati ammortizzati per la riduzione delle vibrazioni ed ovviamente non poteva mancare la protezione da polvere ed umidità.
E' stata prodotta soltanto in un unico modello e soltanto nella versione nera dal 1995 al 2003.

Alcune caratteristiche:

  • Tempi di posa: da 30 a 1/8000 di sec. + posa B
  • Otturatore: a doppia lamina con auto-diagnosi
  • Sensibilità: da 6 a 6400 ASA
  • Sincro flash: 1/250 di sec.
  • Peso: 1210 g.



Commenti

Post più popolari