NIKON FE 10 (1997)


Come è capitato per la FM-10, la casa giapponese Nikon ha dato il compito alla Cosina (per intenderci proprietaria del marchio Voigtlander e partnership con Rollei, Zeiss, Leica, Canon, Pentax) di creare una fotocamera manuale ed economica da vendere nei paesi non particolarmente agiati economicamente. Solo in un secondo momento è stato deciso di allargare la vendita verso il resto del mondo facendo in modo che risultassero le nuove fotocamere entry-level dedicate anche ai neofiti.
E' nata come sostituzione della leggendaria Nikon FE2, infatti la Nikon FE-10 è manuale con l’aggiunta dell’elettronica che la fa diventare automatica a priorità dei diaframmi. Nel mirino si trovano soltanto i LED per il sovra-corretta-sotto esposizione e la scala tempi. Consente la pre-visualizzazione della profondità di campo, la correzione dell’esposizione, il blocco della misura esposimetrica, l'autoscatto, le doppie esposizioni, impostazioni ISO e ed è stata venduta in kit con il Nikkor zoom 35-70mm f/3,5-4,8.  E' stata prodotta solo nella versione nera con finiture champagne a partire dal 1997.

Alcune caratteristiche:

  • Tempi di posa: da 8 a 1/2000 di sec. + posa B
  • Otturatore: a tendina metallica
  • Sensibilità: da 25 a 3200 ASA
  • Sincro flash: 1/60 di sec.
  • Peso: 430 g.



Commenti

Post più popolari